14 marzo 2018

TORTA SPEZIATA ALLE MELE


Finalmente, dopo post di primi, secondi ed antipasti, pubblico un dolce..
Eh già, in teoria sarei a dieta, ho ancora un pò di chili post gravidanza e dopo un anno non ho più la scusante del parto, quindi devo rimboccarmi le maniche e mettermi a dieta..
Dico in teoria, perchè il mio cervello prima di collegare la teoria alla pratica c'impiega parecchi giorni..
Per ora basta il pensiero e la volontà platonica, e ringrazio anche Madre Natura perchè sta allungando questo bellissimo inverno, quindi per ora, finchè rimango coperta, i chili si riescono a nascondere bene.. 
Ma torniamo alla ricetta di oggi: è una torta di mele, che io adoro, ma la sua particolarità è la grande quantità di spezie, quindi avrete un gusto molto particolare, molto piacevole.
La ricetta l'ho presa dal libro di Gordon "Un sano appetito", già dal titolo si può capire il genere di piatti.. E i dolci devo dire che sono tutti golosissimi, ma sani e dietetici.




INGREDIENTI:
(per una tortiera da 24 cm)

Per la purea di mele
5 mele golden (circa 475gr di purea di mele)
50gr di zucchero
30gr di burro

Per la base:
225gr di farina integrale
1 cucchiaino  e 1/2 di lievito
1/2 cucchiaino di bicarbonato
un pizzico di sale 
175gr di zucchero di canna
1 cucchiaino di cannella in polvere (io ne ho messi due)
1 cucchiaino di zenzero in polvere
1/2 cucchiaino di chiodi di garofano in polvere
1/2 cucchiaino di noce moscata in polvere
un uovo grande
50ml di olio di oliva

2 mele rosse 
due cucchiai di marmellata di albicocche 
2 cucchiai di acqua

27 febbraio 2018

PIZZETTE DI POLENTA

Rieccomi qui dopo una disinfestazione di virus in casa mia..
Prima la piccola, poi il marito, solo un piccolo intoppo per il più grande, ed io per ora ancora immune..
Ma sempre a rincorrere tutti..
E' proprio vero, noi DONNE siamo indispensabili, sopratutto noi mamme e mogli.. Forse è per questo che il più delle volte siamo risparmiate dalle malattie.. Virus e batteri ci evitano volutamente..
Comunque dopo intere giornate a gestire malati capricciosi, eccoci qui per una nuova ricetta.
La prima volta che ho fatto queste pizzette è stata al compleanno del mio primogenito: da un po' di anni per festeggiare con i parenti facciamo una specie di apericena a casa nostra, con pizza e stuzzichini che preparo io..
E da allora, ad ogni compleanno, le ripropongo, non cambio nemmeno il ripieno delle pizzette perché sono tutte golosissime ed io le adoro..
La particolarità di queste pizzette è che la base è fatta con la polenta, quindi può essere anche un modo per riutilizzare la polenta che avanza, adatta per i celiaci e diciamo anche light.
Infatti per preparare questa ricetta serve la polenta preparata il giorno prima.
Ora vediamo come fare..


Ingredienti:
(per la polenta e per circa 40 pizzette)
1500ml di acqua
un cucchiaio di sale grosso
un cucchiaio di olio evo
400 gr di farina di mais 

Per le pizzette alle pere:
Una pera
Rucola
grana a scaglie
miele

Per le pizzette al radicchio
Mezzo cespo di radicchio
speck tagliato fine
senape

Per le pizzette al pomodoro
Pomodori pachino tagliati in quarti
Feta sbriciolata
basilico
un filo di olio extravergine

Pizzette al gorgonzola
Gorgonzola piccante
Noci

17 febbraio 2018

LASAGNE DI PANE CARASAU

Il piatto di oggi è un piatto che appena lo conoscerete non lo abbandonerete più..
Ormai lo faccio una volta a settimana, con vari ripieni e anche voi potrete reinventarlo come più vi piace..
Quello che vi propongo oggi è un ripieno di stagione, semplice e che piacerà a tutti.. Forse uno dei ripieni che più mi è piaciuto fra tutti quelli che ho provato..

Ma ora veniamo alla particolarità della ricetta, ovvero l'utilizzo del pane carasau come sfoglia invece della pasta.
Il risultato è qualcosa di davvero gustoso, leggero che vi stupirà favorevolmente..
Inizialmente ero un po' scettica sull'utilizzo del pane carasau come sfoglia, ma alla fine ne sono rimasta così colpita che ormai ne ho una fornitura sempre pronta nella dispensa.


INGREDIENTI
(per circa 6 persone)
pane carasau (io di solito compro la confezione da 500gr e mi dura per circa 4 lasagne)
due cespi piccoli di radicchio
speck tagliato a fette sottili
formaggio grattugiato 
sale e pepe

Besciamella al gorgonzola:
1l di latte
100gr di farina
60 gr di gorgonzola
sale e pepe

9 febbraio 2018

Mascherine di frolla

..Io amo il Carnevale, i travestimenti, i coriandoli, le stelle filanti e i dolci di carnevale..
Tanti di quei dolci fritti che hai tempo un anno per disintossicare sia il tuo corpo che le tende di casa..
La ricetta di oggi però non è un fritto, anche perché in questo periodo ci sono in giro tanti di quei post sui fritti che rischierei di ripetermi.
Inoltre non saprei quale dolce scegliere visto che tutto ciò che è fritto è squisito.. se non ti piace una cosa friggila.. diventerà buonissima..

Oggi vi propongo semplici mascherine di pasta frolla decorate con cioccolato fuso e zuccherini colorati.. Biscotti da fare e decorare con i bambini.. Io ho gli stampi delle mascherine, ma chi non li avesse può stamparli da internet, copiarli su carta forno ed incidere il disegno sulla pasta frolla con un coltellino.. Fino all'anno scorso facevo così, poi mi sono attrezzata, visto che devo farne una quantità spropositata.. E con una nanetta di 15 mesi in giro non ho più tempo per incidere senza stampo..


INGREDIENTI:
(per circa 20 biscotti)
250 gr di farina 00
125 gr di burro
100gr di zucchero semolato
40 gr di tuorli
Aromi (scorza limone, vaniglia)
Ricetta pasta frolla tratta dal libro "Dolci d'amore" di Stefania Medici

Cioccolato fondente
cioccolato bianco
codette colorate

5 febbraio 2018

CROCCHETTE DI FAGIOLI E TONNO

Io non amo i legumi, sinceramente il loro sapore risulta troppo forte per le mie papille gustative..
E il mio intestino fa fatica a digerirli..
Così, ogni tanto, per mangiarli, faccio come si fa con le verdure ai bambini, li nascondo furbamente in un altro cibo, in modo che il sapore si senta appena e la sua digestione risulti più facilitata..
Come ogni mamma sa e fa, le crocchette (o polpette o hamburger) sono le migliori alleate per far mangiare qualcosa che i nostri figli si rifiutano di mangiare..
Io, per esempio,le ho fatto con ogni tipo di verdura, dagli spinaci, alla zucca, addirittura le ho fatte aggiungendo il miglio o la farina di mais..
La ricetta di oggi si occupa proprio di nascondere i fagioli alla mia vista e al mio gusto, mischiandoli con il tonno, in modo che il loro sapore sia appena accennato e non nauseante come di solito mi appare una scatola aperta di fagioli.
Inoltre è una ricetta veloce, semplice che accompagnata ad un piatto di verdura ti risolve un intero pranzo.


INGREDIENTI:
(per circa 15 crocchette)
800gr di fagioli cannellini in scatola
200 gr di tonno in scatola
erba cipollina 
curry (facoltativo)
un uovo
scorza di un limone (io ho usato il lime, lo preferisco)
Pangrattato (oppure farina di mais fioretto)
sale e pepe

30 gennaio 2018

OMELETTE AI POMODORINI CON BACON CROCCANTE

Buongiorno a tutti, rieccomi , come vi avevo anticipato ho ripreso in mano il mio Blog, l'ho ridimensionato, ringiovanito e per il momento le ricette ci sono .. Anche le foto..
La ricetta di oggi è un piatto facile e veloce, sopratutto per chi come me ama le uova. Un salvacena da fare ogni volta che non sappiamo cosa cucinare..
Mettiamolo anche tra i cibi light, magari cambiando il ripieno, oppure come colazione da campioni.. Noi italiani non siamo abituati a colazioni salate, anche se mio figlio, visto che dovevo finire il bacon avanzato dalla preparazione, il mattino dopo si è mangiato uovo all'occhio di bue e bacon croccante..
Beati i loro stomaci giovani..

La base è un'omelette con l'aggiunta di pomodorini, il ripieno si può variare, io ho scelto per questo post del bacon, rucola e scaglie di grana.. Ingredienti quasi completamente italiani, ma con uno sguardo al nord (chi mi segue saprà già della mia passione per il nord europa).


INGREDIENTI:
(per una omelette)
10 pomodorini
3 uova grandi
sale
pepe
erba cipollina (o altre erbe aromatiche)

Bacon
Rucola
Scaglie di grana

25 gennaio 2018

COTOLETTA DI PROSCIUTTO COTTO E SCAMORZA

...Buon anno a tutti amici del blog.. Scusate la prolungata assenza, avevo tante ricette da proporvi, ma ho avuto il blocco del fotografo.. Appena aperto il blog di foto veramente belle del cibo ce n'erano davvero poche, quindi non m'interessava molto se la foto fosse bella o brutta.. Oddio, diciamo che la foto doveva trasmettere il pensiero "Mangiami, mangiami..", quindi proprio brutta non doveva essere. Ora invece, vedo foto bellissime in ogni angolo dell'etere e le mie foto mi sono sembrate tristi, buie, poco invitanti.. E ne ho scattate di foto da marzo dell'anno scorso (data del mio ultimo post), ma non me piaceva nemmeno uno.. Così cucinavo ricette nuove, le fotografavo, le mangiavo e poi...puff.. In post produzione le cancellavo.. Ora mi sto rimettendo in carreggiata, anche se il mio stile fotografico è rimasto sempre lo stesso, molto essenziale, composizioni sempre minimalista, ma piano piano mi stanno riconvincendo e tornando a piacere.. Diciamo che sto invidiando meno le foto altrui e mi sto preoccupando di più di presentarvi al meglio le ricette con una foto appetibile, ma nulla di trascendentale.. Sto guardando e studiando i vari tutorial sulla food photography, ma ho notato che nonostante tutto ciò che vedo (e che mi fa rimanere a bocca aperta), non riesco a cambiare il mio stile.. Sarà anche il fatto che odio avere in giro per casa oggettini e stoviglie o suppellettili non indispensabile per cucinare, ma necessari solo per arricchire la composizione fotografica.. Quindi abbandonata l'idea di passare ad un livello fotografico superiore con composizioni ricche ed eleganti, rimango con le mie fotografie semplici, minimaliste, ma con il vero protagonista di tutti i miei post: il cibo.. Perché alla fine, sì la foto è importante, ma molte di voi preferiscono la ricetta, sopratutto se è facile, veloce e goduriosa..

Ed è così la ricetta che vi propongo oggi.. Da parecchi anni compro riviste di cucina e quando una ricetta mi colpisce, la strappo e la inserisco in un porta listini, in modo da avere un mio portfolio di ricette curiose e particolari.. La ricetta di oggi fa parte di questo mio piccolo tesoretto culinario, naturalmente cerco sempre di personalizzarla con qualche modifica che si avvicini di più alla mia cucina. 
Un piatto che piacerà sicuramente ai bambini, anche se in casa mia è stata apprezzata di più dal marito.. 

E' una finta cotoletta di prosciutto cotto, fatto tagliare spesso, ripieno di scamorza affumicata e avvolto in un'impanatura di pane gratuggiato e fiocchi d'avena (si possono usare anche i corn flakes, ma ne ero sprovvista).. Un piatto unico davvero invitante, facile e veloce..




INGREDIENTI
(per 4 cotolette)
4 fette spesse di prosciutto cotto
una scamorza affumicata

Per l'impanatura:
3 uova e latte q.b.
Farina q.b.
Pangrattato e fiocchi d'avena q.b.
prezzemolo
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...